skib FB Instagram
Italiano
Menu
Località sciistiche
I nostri servizi
Blog
Skib utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza online. Per maggiori informazioni puoi consultare l' Informativa sui Cookie.
Snowboarder sulle Alpi Svizzere

Freeride World Tour: in Svizzera la finale

Nessun commento
Matteo Corradi
Apr 7, 2017
Il Freeride World tour è una delle competizioni più emozionanti ed incredibili al mondo, un appuntamento imperdibile per gli amanti del freeride e dell’adrenalina pura.
La gara, in più tappe, nel mese di marzo ha già toccato l’Alaska e l’Austria, nelle discipline ski e snowboard, divise in uomini e donne.

La finale si terrà nella località di Verbier, in Svizzera, cittadina svizzera a 1500 metri di altitudine situata nel Canton Vallese. Una stazione alpina molto apprezzata dagli amanti della montagna poiché appartenente al comprensorio de Les 4 Vallées, tra i più grandi d’Europa.

Il Freeride World Tour sbarcherà a Verbier ad inizio aprile e gli atleti rimasti in gara saranno 12 nella categoria maschile e 6 nella femminile per lo sci e 6 nella maschile e 4 nella femminile per lo snowboard. Gli incredibili e coraggiosi discesisti, provenienti da diversi paesi del mondo, hanno affrontato, in questi mesi, un difficile ma emozionante percorso, ormai quasi giunto al termine.

Nello sci femminile, a competere per la vittoria, ci saranno le austriache Eva Walkner e Lorraine Hubber’s e l’italiana Arianna Tricomi, mentre per lo snowboard si contenderanno i punti finali la francese Marion Haerty, la statunitense Shannan Yates e la svizzera Anne-Flore Marxer.

Nel freeride snowboard maschile non ci saranno invece sorprese: il titolo è infatti già stato guadagnato dall’americano Sammy Luebke, campione per il secondo anno di fila, che ha potuto contare su un importante distacco punti già dalla prima gara. Diverso invece lo scenario per lo sci, dove Loïc Collomb-Patton, Léo Slemett e Kirstoffer Turdell partono tutti a pari punti per lo sprint della finale.

La tappa di Verbier si preannuncia quindi un grande spettacolo: da non perdere!

Invia un commento