skib FB Instagram
Italiano
Menu
Località sciistiche
I nostri servizi
Blog
Skib utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza online. Per maggiori informazioni puoi consultare l' Informativa sui Cookie.
Bosco San Sicario

Sansicario: chilometri di piste tra i boschi piemontesi

Nessun commento
Matteo Corradi
Dec 22, 2017

Situata a circa 90 km da Torino e a 10 km dal confine francese, frazione di Cesana Torinese, facilmente raggiungibile con l' austrada A32, Sansicario è una località del comprensorio della Via Lattea il quale comprende anche Sestriere,Sauzed'Oulx e Claviere, che vanta ben 400km di piste.
Famosa in tutto il mondo per aver ospitato le gare di discesa libera e di supergigante femminile durante le Olimpiadi di Torino 2006. I più temerari non possono farsi mancare la pista Fraiteve e provare le emozioni dei campioni olimpici.
Ha anche ospitato una tappa della Coppa del Mondo di biathlon 2005 .

Le piste per lo sci alpino si snodano quasi esclusivamente nei boschi e sono collegate a monte a Sestriere e a Sauze d'Oulx, mentre a valle con Cesana Torinese. Offre inoltre piste di freeride, lo sci d'alpinismo e d'escursionismo, e percorsi per racchette da neve.
Le sue origini risalgono addirittura all'Alto Medioevo.
Sansicario Alto, a 1.700slm, costruita nel 1969 dall'architetto francese Chappis, si presenta come borgo turistico. Caratterizzata dalla “monorotaia” disegnata da Pininfarina che collega la “piazzetta” ai residence e alla fermata intermedia.

Vanta del cosiddetto Miracolo economico di nuovi cambiamenti urbanistici e paesaggistici nell'intera zona circostante grazie alla costruzione di architettura sperimentale a carico di Renato Severino commisionata dall'Italsider.

In estate, oltre ai vari percorsi di camminata e mountain bike, si possono provare gli sci d'erba: nell'estate 2014 ha ospitato i Mondiali juniores, hanno avuto 9 nazioni partecipanti, le piste occupate dalla manifestazione sono state due e Oltre ai mondiali sono state disputate gare di Coppa del Mondo, gare dei Campionati Mondiali e i Campionati italiani.

Invia un commento