skib FB Instagram
Italiano
Menu
Località sciistiche
I nostri servizi
Blog
Skib utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza online. Per maggiori informazioni puoi consultare l' Informativa sui Cookie.
Rifugio sulle Alpi svizzere

I migliori rifugi di montagna per l’estate 2017

Nessun commento
Matteo Corradi
Aug 25, 2017
Durante l’estate le località di montagna sono la destinazione perfetta per chi desidera camminare e dedicarsi al trekking, godendosi l’aria fresca e incredibili panorami.

Moltissimi dei percorsi più apprezzati dagli amanti della montagna, inoltre, prevedono, in questo periodo, il raggiungimento di un rifugio, come sosta intermedia o finale. In questi luoghi è possibile rifocillarsi, assaporare un pranzo o una cena con le specialità del posto e trascorrere la notte.

Ecco quindi la lista dei 3 migliori rifugi di montagna da scoprire in quest’estate 2017.

-Capanna del Corno di Gries. Questo rifugio si trova in Svizzera, nel Canton Ticino e più nello specifico nella Valle del Corno. Raggiungendolo si toccheranno i 2338 metri di altitudine (dai 2002 metri di partenza) e da questa altezza sarà poi possibile avventurarsi ancora più in alto, fino al Blinnerhorn, a 3347 metri. La Capanna del Corno ha una tipica forma a fungo e vanta 70 posti letto, riscaldamento con stufa a legna ma illuminazione prodotta da pannelli solari.

-Neue Monte Rosa Hutte. Un rifugio situato in Svizzera, nelle vicinanze della nota località Zermatt e, più nello specifico, sul ghiacciaio di Gornergrat, a 2883 metri. Si tratta di una struttura piuttosto recente, in grado di ospitare 120 persone divise su 5 piani, molto all’avanguardia: è opera, infatti, di un professore del Politecnico di Zurigo e di un gruppo di studenti e vanta un 90% di autosufficienza. Questo è possibile grazie ai materiali utilizzati nella costruzione, a pannelli fotovoltaici e ad accumulatori che permettono di conservare l’energia prodotta in eccesso.
Per raggiungere il Neue Monte Rosa Hutte sono necessarie 5 ore di cammino da Zermatt e per pernottare occorrono 45 franchi svizzeri ma, una volta in vetta, la vista sul Monte Rosa, sul Gornergrat e sul Cervino, ricompensa sicuramente della fatica.

-Rifugio Zamboni Motta. Questa struttura si trova in Piemonte, nel comune di Macugnaga e quindi ai piedi del Monte Rosa, a ben 2070 metri di altezza. Durante la stagione estiva è particolarmente apprezzato in quanto punto di partenza per camminate e percorsi di tutti i livelli: da qui è infatti possibile raggiungere il Pizzo Bianco a 3215 metri, ma anche Punta Tre Amici, a 3620 metri e Punta Grober, a 4554 metri.
Un rifugio accogliente che dispone di 36 posti letto e propone cucina casalinga con specialità locali, nonché la possibilità di pernottare in mezza pensione a 45 euro a notte.

Invia un commento